Maggio mese di Maria: come celebrare Maria a maggio ?

Maggio mese di Maria: come celebrare Maria a maggio ?

Categoria : Notizie Religiose Rss feed

Per i cattolici, il mese di Maria è il nome dato per annunciare il mese di maggio.

Diversi mesi dell'anno sono dedicati alla Beata Vergine, ma maggio è il mese più antico.



Perché il mese di maggio è dedicato alla Vergine Maria?

Prima di tutto, dovete sapere che questa usanza sulla Vergine Maria esiste dal Medioevo. Alla vigilia del 1° maggio, ogni famiglia doveva allestire un altare nella propria casa decorato con fiori e luci. Durante tutto il mese di maggio, davanti a questo altare, ogni famiglia di ogni casa si riuniva per pregare in onore della Vergine Maria. Ogni membro della famiglia avrebbe poi disegnato un foglio che indicava le diverse virtù della Beata Vergine e avrebbe dovuto metterlo in pratica il giorno successivo.

Da quando il mese di maggio è dedicato alla Vergine Maria?

Storia del mese di Maria

È impossibile dire esattamente perché il mese di maggio è associato alla Vergine Maria.

Il mese di maggio non ha una grande festa mariana come il mese di agosto con l'Assunzione o il mese di dicembre con l'Immacolata Concezione, celebrata 9 mesi prima della festa della Natività.

È solo dalla riforma liturgica del 1969 che la Visitazione della Beata Vergine viene celebrata il 31 maggio.

A differenza di altre feste religiose celebrate secondo il calendario liturgico, la Visitazione è celebrata secondo la stagione. In Europa, maggio è il mese dei fiori. È il mese in cui la vita ricomincia, in cui appare la primavera, in cui il sole fa la sua comparsa e quindi il mese in cui i fiori cominciano a crescere.

Date chiave nel mese di Maria

Nel XIII secolo, il re di Castiglia, Alfonso X il Saggio, associò la bellezza della Vergine Maria al mese di maggio in uno dei suoi poemi.

Nel XIV secolo, il frate domenicano Enrico Suso, adornava le statue della Madonna con corone di fiori ogni 1° maggio.

Alla fine del XVI secolo, l'usanza a Roma era di dedicare i 31 giorni del mese di maggio alla Madre di Dio.

A quel tempo, i bambini si riunivano intorno all'altare della Beata Vergine per offrire alla Madre di Dio fiori di primavera, simboli delle virtù cristiane. C'è un legame tra la bellezza della flora che si dispiega in maggio e la Vergine Maria.

Il mese di Maria è dunque, fin dall'inizio, un bell'atto d'amore verso la Vergine Maria ma anche un impegno a celebrarla ogni giorno dell'anno.

Ancora oggi, molti pellegrinaggi sono dedicati alla Vergine Maria. Purtroppo, in questi tempi di pandemia mondiale del Coronavirus, non si possono fare pellegrinaggi. Ma per fortuna, nelle nostre case possiamo rendere omaggio alla Santa Vergine, per esempio, facendo fiorire la sua statua o il suo spazio di preghiera.

Nel mese di maggio si celebrano due feste mariane: Nostra Signora di Fatima che si celebra il 13 maggio e Nostra Signora della Visitazione che si celebra il 31 maggio.

In maggio, apriamo i nostri cuori alla Vergine Maria

La Visitazione della Vergine Maria celebra la visita che fece a sua cugina Elisabetta dopo che l'angelo Gabriele le rivelò che anche lei avrebbe dato alla luce un bambino, sebbene fosse sterile.

Durante questo incontro, Elisabetta ricorda la prima frase dell'Ave Maria: "Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo seno". Maria risponde dicendo il "Magnificat".

Il mese di maggio è un'occasione per dare un posto speciale alla Beata Vergine nelle nostre preghiere. Durante questo mese di maggio, avviciniamoci a Maria.

"Cammino con te,

O Maria, mia gioia,

sempre lì, in segreto,

passo dopo passo nell'intimo,

sul braccio delle ore.

Mi vieni a trovare sulla strada

come hai fatto in passato sulle colline

con tua cugina Elizabeth.

Il mio cuore salta con gratitudine

con il suo peso di vita.

Grido il tuo nome sulla strada,

la mia preghiera nei fiori di maggio,

mi aiuti a meditare la Parola

che sposa il mio silenzio

al tavolino dei bambini.

Tu mi fai respirare,

Mi sento bene con te,

tu mi conduci al Figlio amato

che ci riempie della sua presenza,

O Maria, mia gioia".

Condividi

Cerca nel blog